Pratiche di purificazione primaverili

Dopo averne parlato insieme al Dottor Swami Nath Mishra allo Yoga Studio di Pordenone, condivido qui

LE 10 PRATICHE DI PURIFICAZIONE PRIMAVERILI

  1. NON SOPPRIMERE GLI STIMOLI NATURALI. Questa è una delle indicazioni ayurvediche più importanti, da rispettare sempre e comunque. Gli stimoli naturali sono il bisogno di mangiare, bere, dormire, ridere, piangere,urinare , defecare, tossire, ruttare, petare, starnutire, eiaculare. Quando sentite uno di questi bisogni, per dove e quanto possibile, cercate di soddisfarli!
  2. LA DIETA IDEALE: OPPOSTA ALLE QUALITA’ DI KAPHA . Kapha (di cui abbiamo già ampiamente parlato in questo blog) è denso, pesante, freddo, vischioso, grasso, untuoso.Durante la primavera si comincia a sciogliere, per i primi caldi, dopo essersi accumulato durante l’inverno. La dieta primaverile dunque dovrebbe limitare latticini, patate, zucca, dolci, fritti, eccesso di olio, carne rossa, crostacei, grano.
  3. PRATICARE IL DIGIUNO. Per riuscire a digerire il muco e il catarro accumulato durante l’inverno, questa è la stagione migliore per praticare il digiuno. In questo modo il metabolismo migliora la sua qualità.
  4. ESERCIZIO FISICO. Per alleggerirsi dagli eccessi di Kapha, questo è il momento migliore per praticare esercizio fisico & attività sportive, yoga e arti marziali. Muovetevi!
  5. MEDITAZIONE E PRANAYAMA. Prima di lanciarsi a spron battuto verso le radiosità della primavera, questo è uno dei momenti ideali per praticare pratiche di pranayama, esercizi di controllo del respiro, e attività meditative.
  6. TRATTAMENTO ANTI-ADIPE E DI ATTIVAZIONE DEL SISTEMA LINFATICO. In questo periodo dell’anno dobbiamo dare una scossa al sistema linfatico tramite un trattamento alleggerente: udvartana, il massaggio fatto con le polveri. A parte farvelo fare da un’esperta terapista ayurveda (…) potete anche farvelo da sol*, preparando una pasta di farina di ceci, curcuma, miele, olio di oliva, aloe vera. Con questa potete frizionarvi il corpo, per un’azione esfoliante, alleggerente e riattivante del sistema linfatico.
  7. BAGNO CALDI O DOCCIA CALDA. Dopo l’udvartana, potete farvi un bel bagno caldo; fate attenzione a non far arrivare l’acqua calda al livello del cuore. Se vi fate una doccia fate in modo di non bagnarvi la testa con l’acqua troppo calda.
  8. VESTIRSI DI COLORI.  Come la natura si risveglia e si tinge di tutti i colori, così anche noi dobbiamo omaggiare la rinascita della primavera vestendoci di colori. COLORATEVI!
  9. STARE ALL’ARIA APERTA, IN GIARDINO. Ora è il momento per godersi i primi caldi all’aria aperta, per abituarsi al calore e prendere energia e vita dal sole.
  10. PRIMAVERA : LA STAGIONE DELL’AMORE.  E’il momento di amare, tutto e tutti. Amore verso gli altri, la natura, gli animali, i boccioli, la spinta eterna a rinascere e crescere e ancora e ancora. Non stiamo parlando di energia sessuale, ma di amore, d apprezzamento, di gioia verso tutto e tutti.

All’ombra della primavera in fiore…

2 pensieri su “Pratiche di purificazione primaverili

  1. Ho iniziato da poco a riequilibrare il mio dosha kapha, ampiamente trascurato durante l’inverno, bellissimo blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...