Sull’ignoranza di alcuni ( sacerdoti) cattolici.

È arrivata una ragazza in studio, a farsi un trattamento.

Carina, anche se con una luce apprensiva nello sguardo e un fremito di tristezza nel corpo, nonostante fosse incinta.

Le faccio uno  splendido massaggio, parole sue, e poi tisana e qualche parola, sommessa, a bassa voce, per rimanere ancora un po’ sospese, galleggianti.

Il discorso cade sulla meditazione: mi dice che le piacerebbe iniziare, per imparare a farsi scivolare tutto addosso…io mi permetto di chiosare dicendo che farsi scivolare tutto addosso non è propriamente lo scopo della meditazione; l’ obiettivo, forse, è quello di diventare come l’ oceano, che resta stabile nella sua essenza profonda, mentre eventuali burrasche turbano le sue acque di superficie.

Sembra ascoltare questo punto di vista con interesse, e proseguiamo nella nostra chiacchierata. 

Il discorso arriva allo yoga, e più specificatamente allo yoga in gravidanza.

Mi dice che le sarebbe piaciuto molto iniziare,  ma il suo padre spirituale, sacerdote cattolico, glielo aveva sconsigliato. Lo yoga è pericoloso, aveva detto, perché apri così tanto la mente, che puoi far entrare anche il male dentro di te.
 Io sto in silenzio pensando: merda! …però non sorrido canzonatoria, non alzo le sopracciglia sgranando gli occhi, non reagisco.

Mi limito a rispondere che quello che le aveva detto era un’affermazione eccessivamente perentoria, che immaginavo che lui non avesse mai provato ( ovviamente no, è stata la risposta) che bisogna capire cosa si intende per male e che poi, di solito, si entra in relazione con quello che vibra in risonanza con noi…

Lei sorride, nella sua piccola tristezza ansiosa, e dice che non sa, ma che comunque non farà, per essere sicura di non sbagliare.

Ci salutiamo.

Io ritorno alle mie cose, ma le parole di quel sacerdote mi ritornano in mente più volte, in tutti questi giorni.

Provo sempre una gran tristezza a sentire queste sciocchezze, specialmente quando chi le dice ha un ruolo di guida spirituale.

Essere un padre spirituale è un onore oneroso: ciò che dici e ciò che fai è seme nel cuore dei devoti. Sei co-responsabile di comportamenti e scelte, di sì e di no.

È normale che, appartenendo una tradizione, tu non sappia nulla di altre.È normale che tu non abbia nemmeno voglia di saperne qualcosa: la conoscenza è un peso che non tutti vogliono sostenere.È normale anche che, avendo intrapreso un cammino, tu decida di perseguire quello, in tutte le sue modalità: per trovare l’acqua si dovrebbe scavare un pozzo, profondamente.

Ma non è giustificabile in nessun modo che, un padre spirituale di qualsivoglia tradizione, si permetta di parlare male di qualcosa che non conosce e che appartiene a un’altra tradizione spirituale, per altro millenaria.

È  inaccettabile  che qualsiasi padre spirituale parli male dello yoga. 

Lo scopo dello yoga è la sospensione delle fluttuazioni mentali, per permettere l’Unione con il Divino.As simply as that.

Il Divino è senza forma, senza nome e non è di pertinenza assoluta di nessuna tradizione spirituale. 

Se un praticante di yoga crede in Cristo, lo scopo della sua pratica sarà l’ unione con il Divino nella forma di Cristo; se un praticante di yoga crede in Jahvè, lo scopo della sua pratica sarà l’ unione con il Divino nella forma di Jahvè; se un praticamente di yoga crede in Allah, lo scopo della sua pratica sarà l’ unione con il Divino nella forma di Allah; se un praticante di yoga crede nella Dea, lo scopo della sua pratica sarà l’ unione con il Divino nella forma della Dea.

Molto di più e molto meglio a riguardo, è stato scritto, detto, mostrato da molti, migliori di me.Chiedo dunque venia per semplificazioni eccessive. In caso torneremo sull’argomento.

Ci tenevo a ribadire solo questo: chiunque abbia un ruolo di guida conosca, prima di parlarne, le strade su cui vengono chieste numi. Altrimenti ammetta la propria ignoranza a riguardo e taccia. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...