La fibromialgia, l’ayurveda e il Caribe

C’era una volta una giovane ragazza, bella,biker, tosta, dalle unghie lunghe e dipinte, con 2 piccoli cagnetti che erano i suoi figli pelosi,visto che figli non ne voleva. Un brutto giorno,dopo una vita a tratti dura,faticosa,eccessiva, si ammaló di un male oscuro e strano,a cui i medici del tempo avevano dato il nome di fibromialgia.
Soffriva molto: passava le sue giornate a letto,dolorante,non poteva più lavorare e anche uscire con gli amici le era diventato quasi insopportabile,per i continui dolori.
I dottori l’avevano condannata:
” Signorina ci dispiace ma non ci sono cure per questa malattia.Purtroppo lei finirà,in pochi anni,sulla sedia a rotelle”.
La ragazza si disperó per una settimana e poi prese una decisione:
” Se mi attende un futuro di sofferenze lo voglio almeno passare in un posto bellissimo,dove ci sia sempre caldo,mare,luce e musica”.
Decise così di partire con il suo riluttante fidanzato per la Repubblica Dominicana, e lì provare a ricominciare una nuova vita.
La malattia l’aveva forzata a cambiare esistenza: siccome era una ragazza intelligente cominciò anche a farsi delle domande,e a chiedersi il perché di quello che era successo, convinta che la malattia le fosse capitata per insegnarle qualcosa.
Cominció a fare dei percorsi nuovi per lei,alla ricerca di risposte,equilibrio,armonia,guarigione.
Tutto fu utile ma nulla veramente risolutivo; prima di partire dunque decise di provare la sua ultima carta: l’ayurveda.
Aveva sempre sentito parlare di questa antichissima disciplina e una volta,a lezione di pilates, aveva sentito parlare di una terapista ayurvedica e dei massaggi che faceva.
Non la conosceva e non sapeva nulla né di lei né dei trattamenti ayurvedici,ma qualcosa si risvegliò in lei e disse : ” SÌ!”
Chiamó allora l’operatrice e le spiegò la sua situazione e il suo progetto futuro.
Presero accordi per vedersi il 14 Gennaio: lei sarebbe dovuta partire il 29.
Il massaggio le piacque così tanto e stette così bene,come non stava da tempo,che chiese alla terapista di farne un altro e un altro ancora…
Alla fine fecero 15 giorni consecutivi di trattamenti, e l’ultimo lo fece il giorno della sua partenza!
Prima di partire si salutarono e lei ringrazió moltissimo l’operatrice:
” Ti sono profondamente grata.Grazie all’ayurveda mi sento come se fossi tornata normale e sento di poter cominciare la mia avventura con l’energia e lo spirito giusti”.
Passarono i mesi : ogni tanto messaggeri portavano all’operatrice notizie della ragazza oltre oceano: la davano felice e in forma,quasi dimentica della malattia e a Casa,finalmente.
Un bel giorno l’operatrice ricevette una telefonata da un numero strano:
” Ciao! Sono io,la ragazza…ti ricordi di me? Sono tornata qui per un po’ e avrei bisogno di te e delle tue mani magiche…”
” Ciao! Che sorpresa! Che piacere sentirti! Ma certo! E come stai?”
” Sto benissimo ma siccome sono incinta di 7 mesi ho la schiena a pezzi e ho bisogno di te!”
” Wow! Accidenti! Questa sì che è una notizia! Proprio tu che non volevi figli…che meraviglia! Il tuo fidanzato sarà felice!”
” (…) Veramente lui è ripartito dopo 3 mesi che eravamo lì. Io aspetto la creatura da un dominicano,che è diventato anche mio marito”
” (…) Wow wow wow
INCREDIBILE!Verrò da te il primo possibile”
E così la terapista andò a trovarla e la trovó magnifica nella sua gravidanza: rotonda,in pace, felice, finalmente a suo pieno e completo agio nella sua nuova vita, aderente a se stessa come mai era stata prima.
La gravidanza stava proseguendo bene: la bimba era già un furetto teso,elastico tirato che mira a Santo Domingo.
Tanta fretta aveva di tornare a Casa per potersi finalmente arrampicare sulle palme,che nacque un po’ prima del previsto,ma già tutta pronta per vivere bene.
Uscì dalla sua pancia artificiale il giorno prima che il papá arrivasse da Santo Domingo.
Era pronta per essere presa dalle sue mani ed essere portata a Casa.
E vissero tutti felici e contenti.
P.S.:
E la fibromialgia?
E che cos’è?

                                                                                                                                                             

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...