Alba

Stamattina mi sono alzata presto…prestissimo visto che siamo in vacanza.
Dopo un sogno particolarmente vivido e intenso ho aperto gli occhi ma soprattutto le orecchie:le pareti del bungalow sono sottili e permeabili come membrane; tutto attorno a noi conversazioni erano in atto,tra chissà quanti e quali deliziosi uccelli e insetti e fiori e venti e nuvole.
Non potevo che uscire,a prendere parte a tutto questo daffare mattutino.
Il mio amico fraterno Tony mi diceva che prima che sorga il sole, e dopo la quiete notturna,c’è un momento in cui tutti fanno sentire la loro voce,quando l’Aurora poggia le sue dite rosate sul viso del  Giorno per svegliarlo.
Camminando sulla spiaggia sono entrata in questo quadro di euforia, naturalezza,eterno ritorno del sempre uguale e del sempre diverso,testimone e appartenente, occhio esterno e gamba interna.

E quando il sole è sorto ha riassunto in sé tutto,padre affettuoso che accoglie il capo del figlio nel suo petto.

Buongiorno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...