1.2 Come si forma la prakriti?

La costituzione individuale psicofisica, prakriti, si forma al momento del concepimento, si modifica durante la gestazione, ed è immodificabile una volta che si è nati.

Come la ghianda ha in sè la quercia, così una volta che siamo nati abbiamo in noi tutto quello che manifesteremo nel corso della nostra esistenza.

Ciò che siamo è il risultato di diversi fattori.

In primis i fattori parentali, cioè le costituzioni di nostro padre e madre, e di come esse fossero al momento del concepimento.
Successivamente il nostro bagaglio personale, che ci portiamo dalle nostre vite precedenti (una delle basi della filosofia alla base dell’ayurveda è l’idea della trasmigrazione delle anime in molteplici forme nel corso di innumerevoli esistenze).
L’ultimo tassello sono i 9 mesi di gestazione che possono modificare, in meglio o in peggio, le caratteristiche fisiche e psicologiche dell’individuo.

Una volta che si è nati non ci si può più nascondere: i giochi sono fatti.

Siamo la forma perfetta che la nostra anima ha scelto per evolvere nel corso di questa esistenza.
Il compito che siamo chiamati ad assolvere è capire chi si è e vivere seguendo la propria intima natura.

1 pensiero su “1.2 Come si forma la prakriti?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...